EUROPA LEAGUE 2022/2023 - 1A PARTITA GRUPPO C
CHIUDI
 
-

Ludogorets-Roma 2-1

-

RISULTATO BUGIARDO
Costretto dagli infortuni oltre che dagli impegni ravvicinati, Mourinho in questa trasferta bulgara schiera le seconde linee. Restano a casa Abraham e Karsdorp, oltre ovviamente a Zaniolo, e va in panchina Rui Patricio per far posto a Svilar, alla sua prima ufficiale in giallorosso.

Partita non semplice. L'avversaria non sarà certo il Bayern, ma è comunque reduce da 11 campionati nazionali vinti e prima in ordine di fascia, delle tre avversarie di girone. Ma avversaria a parte, è già tanto non aver lasciato in Bulgaria caviglie o legamenti su un campo che possiamo definire senza particolari eufemismi, infame. Infame come e peggio di chi nell'UEFA permette alle squadre di giocarvi competizioni continentali. Non si capisce come nel 2022, con tutti i soldi che girano, si possa ancora giocare in Europa sui campi di patate.

Ciononostante, a rischio appunto di farsi veramente male, la Roma riesce a creare e purtroppo fallire una quantità industriale di palle gol. I nostri due errori difensivi invece, vengono capitalizzati dai padroni di casa. Anche se i nostri errori sono stati particolarmente gravi, la differenza è tutta qui: vince chi la butta dentro. Considerazione sacrosanta, ma a dirla proprio tutta vince anche chi riesce a vedersi concedere rigori solari. Anche stasera, come domenica scorsa a Udine, l'arbitro ci nega il dovuto. Due rigori che solo lui non riesce a giudicare tali. Ma tant'è, lo sappiamo che all'Uefa non siamo mai stati simpatici.

Stasera oltre ovviamente ai nostri avversari, va bene ai social cazzari e ai media scoreggioni che possono finalmente riprendere fiato, gettando la solita tonnellata di fango e ricoprendo di insulti squadra e allenatore. Il saliscendi dal carro è iniziato. Ora scendono i superflui, gli inutili, i telavevodettisti e i seguaci di un certo pupazzetto laziese che parla (sparla) di Mourinho. Con loro ci rivedremo più avanti, come l'anno passato e come sempre.

Daje Roma!
Sandro


 

L'ALTRA PARTITA: HJK HELSINKI- BETIS SIVIGLIA 0-2

 
  • LUDOGORETS: Padt; Cicinho, Verdon, Witry (42' st Terziev), Nedyalkov; Cauly (42' st Delev), Piotrowski, Cafumana (32' st Nonato); Tekpetey, Thiago, Despotov.
    A disposizione: Sluga, Hristov, Tissera, Gropper, Plastun, Rik, Georgiev, Dimitrov, Yordanov.
    Allenatore: Simundza.

  • ROMA: Svilar; Mancini (30' st Volpato), Smalling, Ibanez; Celik (22' st Spinazzola), Cristante (30' st Bove), Matic (31' st Camara), Pellegrini, Zalewski; Dybala, Belotti (22' st Shomurodov).
    A disposizione: Rui Patricio, Boer, Vina, Tripi.
    Allenatore: Mourinho


  • Arbitro: Pawson (Ing)
  • Ammoniti: Cafumana, Nedyalkov, Piotrowski
  • I GOL:
    27' S.T.: Cauly
    41' S.T.: SHOMURODOV
    43' S.T.:
    Nonato